Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 22 ottobre 2017
Articolo di: mercoledì, 09 agosto 2017, 6:57 p.

«Una lacrima è ieri, io vivo nel presente»

Intervista a Bobby Solo, guest star della festa di Callabiana

Bobby Solo sarà la guest star della festa di Callabiana, che si è sempre caratterizzata per portare un “grande” del passato e del presente alla sagra di paese: questa sera tocca a Bobby Solo, nome d'arte di Roberto Satti, nato il 18 marzo 1945, cantautore, chitarrista e attore, l’Elvis Presley italiano. 

Le immagini in bianconero del Festival di Sanremo che scorrono sotto le note di “Una lacrima sul viso” rappresentano il primo mattoncino che Bobby Solo ha saputo mettere nella storia della musica italiana. Era il 1964, quando a 19 anni il cantautore romano esordiva sul palco dell’Ariston. Passò alla storia come il primo playback sanremese, a causa della paralisi emotiva delle corde vocali che colpì l’artista, ma fu anche l’inizio di una carriera ricca di successi, che dura ancora oggi.

Roberto, da quel debutto in playback al Festival a oggi. Quando salì sul palco dell’Ariston, avrebbe mai immaginato tutto il successo che ha avuto?
«No, non avrei immaginato una carriera simile. Il calo di voce era stato causato dalla paura: ero molto timido e alle prove vidi dei mostri del palcoscenico come Paul Anka, Frankie Avolon, Bobby Rydell. Erano tutti cantanti già preparati. Io ero molto insicuro e quando sono arrivato sul palco mi è andata via la voce».

Quella fu la sua prima volta dal vivo in assoluto. Oggi, possiamo dire che bruciare le tappe e saltare “la gavetta” non è stato così controproducente...
«Sì, quest’anno sono 54 anni di carriera: mi sembra quasi impossibile. Soprattutto pensando a come tutto è cominciato. Abitavo a Milano e andando a ripetizioni di greco un giorno conobbi Lo Vecchio (paroliere, tra gli altri, di Mina e Vecchioni, ndr) e gli dissi che volevo fare il cantante. Mi diede appuntamento il giovedì successivo alla Ricordi. Arrivai, suonai due pezzi di Elvis (Presley, ndr) e il direttore artistico mi offrì un contratto. Per questo non ci fu né gavetta, né nient’altro. È stato un inizio abbastanza a sorpresa, quasi da film».

Elvis è stato fondamentale nella sua carriera...
«Si, mi ha cambiato la vita. È stato un punto di riferimento: non ho però “scimmiottato” Elvis, sono andato al cuore della sua musica. Per farlo, ho ascoltato tutti i cantanti che ascoltava lui: dal country al blues. Mi sono fatto una discreta cultura per rivivere a pieno tutta la sua figura».

Luca Rondi

Articolo di: mercoledì, 09 agosto 2017, 6:57 p.
YOUKATA'

Misure antismog, giro di vite anche a Biella

Misure antismog, giro di vite anche a Biella

E’ arrivato il primo pacchetto di misure antismog a firma giunta regionale del Piemonte, dopo l’accordo sottoscritto il 9 giugno scorso con Emilia Romagna, Lombardia, Veneto e Ministero dell’Ambiente. La misura più rilevante è l’adozione del “semaforo”, comune a tutte le aree interessate, per l’individuazione e la gestione del perdurante(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

#CastagnoPiemonte, al via il progetto per il rilancio del settore

#CastagnoPiemonte, al via il progetto per il rilancio del settore

La Fiera del Marrone di Cuneo ha rilanciato il ruolo della filiera del castagno, grazie al lavoro che in particolare sta svolgendo il Centro regionale di Castanicoltura, voluto dalla Regione Piemonte, nel quale converge l'impegno di Ipla, Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell'Università di Torino, Uncem, Unioni montane di Comuni, Associazione Città del Castagno,(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Travolge un giovane con l'auto, poi scappa

Travolge un giovane con l'auto, poi scappa

Ha travolto un giovane con l'auto, poi, invece di fermarsi e prestargli soccorso, ha proseguito il senso di marcia e si è allontanato. E' stato rintracciato l'automobilista pirata che, venerdì mattina, si è reso responsabile dei reati di fuga e omissione di soccorso. Le condizioni del giovane investito non sono gravi: ha riportato la slogatura di un polso. E' successo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Calcio Eccellenza, La Biellese tracolla: addio Coppa

Calcio Eccellenza, La Biellese tracolla: addio Coppa

Si complica il viaggio della Biellese in Coppa Italia. La Pro Dronero si dimostra più convinta di voler passare il turno e inguaia i bianconeri espugnando il Pozzo con un pirotecnico 4 a 2. Avvio di partita equilibrato, primo brivido per i tifosi bianconeri al quarto d’ora quando Isoardi spreca da due passi una ghiotta occasione. Pronta risposta della Biellese cinque minuti(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top