Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 26 luglio 2017
Articolo di: mercoledì, 11 gennaio 2017, 11:43 m.

A Cossato in funzione 4 nuove telecamere di sorveglianza

Il costo complessivo è di 15mila euro

COSSATO – Lunedì sono entrati in funzione, in città, quattro nuovi impianti di video-sorveglianza, operativi 24 ore su 24. Le nuove telecamere sono state installate in piazza Elvo Tempia (con ripresa tra il teatro comunale, il campetto di pallacanestro e l’edificio della scuola media), in piazza Angiono (con visuale della porzione piazza edificio comunale lato via don Minzoni), in via Paschetto (con visuale dell’area adiacente la palestra lato nord, dove sono state collocate le piattaforme elevate per lo skateboard) ancora in via Paschetto (con visuale ingresso palestra “Alfredo Aguggia” ed area limitrofa). Le informazioni registrate saranno cancellate dopo una settimana.

«Le quattro nuove telecamere hanno un costo complessivo di 15mila euro. In alcune aree di Cossato – spiega il sindaco Claudio Corradino – ci sono già: al mercato coperto e intorno al municipio e alla scuola media “da Vinci”. Fra l’altro, la telecamera in sostituzione di quella rubata ad inizio luglio, di fronte alla scuola media da Vinci, costerà altri 1.354 euro».

Il vicesindaco Enrico Moggio poi aggiunge: «Quelle nuove serviranno per presidiare meglio la città e garantire maggiore sicurezza e vivibilità ai cittadini. Tutte verranno controllate dalla Polizia Locale e saranno di supporto all’attività di tutte le forze dell’ordine. Quelle in palestra, verranno messe fuori dagli spogliatoi come deterrente contro i vandali e gli usi impropri delle attrezzature». Com’è noto, il servizio di assistenza e la manutenzione di tutto il sistema di video-sorveglianza sono affidate alla ditta Mce di Milano.

F.G.

Articolo di: mercoledì, 11 gennaio 2017, 11:43 m.
YOUKATA'

Rifugio Coda, una storia lunga 70 anni

Rifugio Coda, una storia lunga 70 anni

ALTA VALLE ELVO - Il rifugio Coda  compie settant’anni. Era il 1947 infatti, quando,  l’edificio venne costruito a 2280 metri d’altitudine, posto a mo’ spartiacque tra la Valle del Lys e la Valle dell’Elvo.  Tutto iniziò nell’estate del 1945, quando la sezione di Biella  del Cai tentò non senza difficoltà di far(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Al via il rifacimento delle strisce

Al via il rifacimento delle strisce

BIELLA - «Abbiamo deciso di investire 250mila euro apposta, perché non fosse una toppa messa dove c'era più urgenza ma un intervento che andasse a risolvere sistematicamente il problema». Marco Cavicchioli è tra i più soddisfatti della partenza del piano di rifacimento della segnaletica orizzontale in città. Il primo intervento è stato(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Rapinato distributore a Ponderano

Rapinato distributore a Ponderano

L'ha spintonata con forza e l'ha minacciata. Poi le ha rubato la borsa con l'incasso delle slot machine, del bar e del distributore, in tutto circa 25mila euro in contanti. Brutta avventura ieri sera intorno alle 20 per la benzinaia di 30 anni che da circa un anno gestisce con il marito bar e distributore di carburante "Repsol" che si affaccia lungo il Maghettone, in territorio del comune(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Roffino: «Cerco la strada giusta verso Tokio»

Roffino: «Cerco la strada giusta verso Tokio»

Le luci della ribalta del rinomato mezzofondo femminile biellese, nell’ultimo decennio tinto d’azzurro, in questo momento sono puntate su Valeria Roffino, 27enne, appena laureatasi campionessa italiana sulla distanza dei 5000 metri in pista, a sorpresa, perchè l’allieva di Clelia Zola veniva da due titoli consecutivi sui 3000 siepi. Erede della campionissima della(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top