Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì e giovedì

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
Articolo di: martedì, 10 gennaio 2017, 11:08 m.

Al Teatro Sociale, il canto dell’Albero della Vita

“Biella in scena” propone anche “Auschwitz a/r” per le scuole

BIELLA - Ha rappresentato il simbolo di “Expo Milano 2015”. E, scintillante tra ondate di colore e saliscendi di note, anche l’estro tutto italiano. L’Albero della Vita, che ha preso anima attraverso le sue sinfonie, ha emozionato 15 milioni di spettatori. Tanti lo hanno ammirato e sentito in televisione, tanti l’hanno potuto guardare dal vivo, sotto alle sue stesse fronde, dal palco del “Night Show” d Expo. Oggi, la sua colonna sonora è diventata “Tree of Life Tour” e si potrà ascoltare, a Biella, in occasione del concerto che vedrà protagonista chi l’ha firmata, il maestro di fama internazionale Roberto Cacciapaglia. 
Il concerto, che rientra nella rassegna “Biella in scena” per la stagione curata da “Il Contato del Canavese”, è previsto per giovedì - 12 gennaio - alle ore 20.30, al Teatro Sociale Villani. Verranno eseguiti brani in anteprima assoluta, tra i quali una trascrizione per piano e orchestra di “Starman” di David Bowie, simbolico “Requiem” in memoria del Duca Bianco. 
La suite per “Tree of Life” era stata eseguita con l’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala. Accompagna, ora, Cacciapaglia la Celestia Chamber Orchestra, formata da giovani talenti provenienti dalle più prestigiose orchestre del panorama mondiale, e da lui fondata nel febbraio di un anno fa. Biglietti a 20 euro.
Per le scuole, invece, la settimana si apre con un’altra proposta culturale de Il Contato”. Si tratta dello spettacolo, che è andato in scena lunedì 9 gennaio, curato dalla compagnia teatrale “Il Melarancio”: “Viaggio ad Auschwitz a/r” «è la storia di un uomo convinto della sua integrità morale che, un giorno, durante la visita al campo di concentramento di Buchenwald, immaginandosi prigioniero, scopre il lato oscuro di sé e drammaticamente comprende che in quella condizione potrebbe per la sua sopravvivenza abiurare a tutti i suoi principi etici...».
Giovanna Boglietti   

Articolo di: martedì, 10 gennaio 2017, 11:08 m.

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Giovedì 1° marzo  prenderà il via il 26° corso di Fotografia organizzato dal Fotoclub Biella e certificato FIAF, che si articolerà in 7 lezioni teoriche, 4 workshops e 2 due serate dedicate alla visualizzazione delle immagini acquisite.  Il corso proposto dal Fotoclub risulta sia un ottimo punto di partenza per affacciarsi sul mondo della fotografia(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

VIGLIANO BIELLESE -  Sono iniziati i lavori per sistemare l’area lungo la via Milano dove il Comune ha deciso di togliere i pini marittimi, scatenando  la reazione di Legambiente  che ha assegnato al Comune il “Premio Attila”.  Radici invadenti. Gli alberi, nel tempo, con le loro radici avevano alterato notevolmente il sedime stradale, sollevandolo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Processato due volte per lo stesso reato

Processato due volte per lo stesso reato

Il reato di cui si era macchiato era senz’altro tra i più disonorevoli nell’immaginario collettivo, quello di atti persecutori, meglio noto come stalking. Non poteva però essere processato due volte per lo stesso reato. Il giudice, Paola Rava, ha alla fine accolto la tesi del difensore, avvocato Andrea Conz, e ha disposto nei confronti dell’imputato il non(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top