Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: sabato, 26 novembre 2016, 6:00 p.

Bagna Cauda Day con il Bacio nel Castello

Pranzi e cene a tema nel fine settimana

Si chiama “Bagna cauda day”, ma saranno più d’uno i giorni dedicati a questo piatto tipico della cucina piemontese. Per l’intero fine settimana, a cominciare da ieri, a Casale (Alessandria), gli storici torrioni del Castello del Monferrato ospitano (fino a domani, domenica) ben cinque appuntamenti: i commensali hanno la possibilità di gustare nell’antica fortezza la bagna cauda “come Dio comanda”, ricetta proposta dalla Cucina della Corte dei Paleologi del Relais Palazzo Paleologi di Lu, su coordinamento gastronomico di Marco Bui.Ad accogliere i partecipanti sono la Monferrina e Madama Bagna Cauda, e il momento clou è atteso per la serata di oggi, sabato, quando a mezzanotte avverrà lo scambio del “Bacio in corte”.Domani, inoltre, nella corte del Castello, sarà possibile acquistare, a Km 0, i frutti della terra e i prodotti della tradizione monferrina utilizzati nella bagna cauda per riproporre a casa propria la specialità.Anche nei dintorni sarà facile trovare il locale giusto per gustare il famoso piatto piemontese: l’evento prevede uniformità di prezzo (25 euro in tutti i locali) con vino in bottiglia a 8 euro. Ogni menù ha diritto anche al dolce e al caffè. Ogni bagnacaudista sarà omaggiato di un utile tovagliolone d’autore in tessuto, che quest’anno è firmato da Antonio Guarene con la frase “Siamo tutti nella bagna”, e del vademecum con la storia e le ricette di questo piatto straordinario.Saranno 10mila i posti a tavola complessivi, tutti in spazi chiusi, riscaldati e prenotabili anticipatamente. Un evento per chi vuole gustare il vero sapore del Monferrato. Lo scorso anno sono stati somministrati ben 12.800 coperti, suddivisi fra Astigiano, Torinese, Alessandrino e nei ristoranti all’estero.Chi, invece, preferisce rimanere nel Biellese potrà gustare la bagna cauda della trattoria “Cantun Balin” di frazione Viera, a Coggiola (l’appuntamento è per questa sera; informazioni e prenotazioni: telefono: 333-2494639), oppure scegliere di assaggiare, sempre stasera, quella cucinata dai volontari della Pro loco di Sala Biellese (info e prenotazioni: tel.: 347-7614184).L.B.

Articolo di: sabato, 26 novembre 2016, 6:00 p.
YOUKATA'

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

BIELLA - Un consiglio comunale, quello di martedì scorso, che non proponeva grossi temi di scontro, tanto che sia la delibera sulla rinegoziazione dei mutui, sia quella dell’affidamento a Enerbit di tremila punti luce per la sostituzione delle lampade con i led, sono passate anche con i voti della minoranza. I problemi sono invece nati dalle mozioni. In particolare quella(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

COGGIOLA - Il rifugio Monte Barone all’alpe Ponasca, amatissimo punto di ritrovo per gli amanti della montagna, valsesserini e non solo, si prepara a riaprire le sue porte. E lo fa con una grande novità: il nuovo look che i lavori di miglioramento funzionale e strutturale promossi dal Cai Valsessera, titolare dei locali, gli hanno conferito. Un inverno di lavori, ed ecco ora(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

ANDORNO MICCA - Sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco, lunedì mattina e persino ieri nel primo pomeriggio, ad Andorno Micca, per portare l’acqua, grazie alle autocisterne, alla casa di riposo del paese, rimasta all’asciutto dalle prime ore di entrambe le giornate.  E’ scattato subito l’allarme, con la richiesta di intervento inoltrata al sindaco(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

BIELLA - Duecentomila persone tra Biella e Valdengo per le due tappe del Giro d’Italia che ha visto la nostra provincia protagonista. Duecentomila animi pulsanti che hanno incendiato una delle più belle tappe sino ad ora corse in questo Giro del centenario (quella con arrivo a Oropa) e che poi hanno voluto salutare la carovana rosa a Valdengo. Una vetrina straordinaria per il nostro(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top