Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 23 novembre 2017
Articolo di: lunedì, 06 novembre 2017, 11:08 m.

Bimbo nato morto: 14 gli indagati

Atto dovuto della Procura dopo l’esposto. Il papà: «Vogliamo chiarezza»

BIELLA - Sono 14 gli indagati , tra medici e personale di reparto, per la tragedia che due settimane fa ha sconvolto una giovane coppia di Biella: il figlio è nato morto ormai a ridosso del parto, quando tutto sembrava ormai che stesse procedendo per il meglio. La decisione del magistrato di iscrivere così tanti soggetti sul registro degli indagati, appare come un atto dovuto. Nulla, al momento, lascia infatti presagire che la morte sia legata a un errore medico e che si tratti pertanto di un caso di malasanità in un ospedale dove l’indice di mortalità infantile (1,5 ogni mille nascite) è tra i più bassi d’Italia, che corrisponde pertanto a una delle strutture dei più sicure dove far nascere un bimbo. Se nelle prossime settimane emergeranno eventuali responsabilità, il magistrato giungerà di certo a circoscrivere la cerchia dei sospettati.

Intanto, dopo aver inviato la raffica di avvisi di garanzia, dalla Procura della Repubblica di Biella è stato nominato un medico legale che si è occupato di eseguire l’autopsia sul feto del bambino nato morto.
Il magistrato ha nel frattempo concesso il nullaosta per la sepoltura del bambino che - a meno di ripensamenti dell’ultima ora - dovrebbe svolgersi nella giornata di oggi in forma riservata.
Valter Caneparo

Leggi di più sull'Eco di Biella in edicola

Articolo di: lunedì, 06 novembre 2017, 11:08 m.
YOUKATA'

Malore? No, stava dormendo

Malore? No, stava dormendo

Hanno temuto che un uomo si fosse sentito male lungo la strada poco prima dell'abitato di Pray Biellese, all'altezza di un'autoscuola. L'uomo che si trovava al posto di guida di una Citroen C3, non stava in realtà male, si era solo appisolato in quanto parecchio stanco. Per precauzione i carabinieri hanno comunque effettuato un controllo.

continua »

Altre notizie di questa categoria »

In via Ogliaro spunta il limite dei 30 chilometri orari

In via Ogliaro spunta il limite dei 30 chilometri orari

BIELLA - Da lunedì mattina, in via Ogliaro, è comparso un rilevatore di velocità, poco prima della curva, scendendo da Andorno Micca, che porta poi al rettilineo dove, da alcuni giorni, è stato realizzato un altro dosso a protezione di un attraversamento pedonale. La sostanziale novità, però, non è tanto l’indicatore della(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

«Nel Quadrante è emergenza discariche»

«Nel Quadrante è emergenza discariche»

CAVAGLIÀ - «L’annunciata chiusura della discarica di Barengo e l’impossibilità di potenziare, per ora, il polo di Cavaglià preoccupano i rappresentanti degli enti preposti alla raccolta, al trattamento e allo smaltimento dei rifiuti nel quadrante nord della regione. La situazione assumerà presto i connotati dell’emergenza, anche in relazione al fatto che il(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Basket, Eurotrend conquista Agrigento: è seconda

Basket, Eurotrend conquista Agrigento: è seconda

Tre partite in sette giorni, complice un anticipo che la farà riposare domenica: l’Eurotrend fa filotto e vince anche ad Agrigento (74-82), dominando per tre quarti, sentendo la fatica nell’ultimo quarto, in cui Ferguson (30) ha tenuto a bada la rimonta siciliana. Nel calcio, altro pareggio de La Biellese.  Leggi tutto lo sport sull'Eco di Biella in edicola (...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top