Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 24 aprile 2017
Articolo di: venerdì, 14 aprile 2017, 10:05 m.

Ciclista muore a soli 35 anni

Il corpo esanime di Corrado è stato riconosciuto dai genitori

Sono due giorni d’inferno per i genitori di Corrado Gracis, il ciclista di 35 anni di Sandigliano travolto e ucciso da un trattore, a San Germano Vercellese, in zona Cascina Cavallo. Martedì la tragedia: lo shock per papà Giampiero e per la consorte è stato tanto grande da dover ricorrere alle cure del personale del 118. E, mercoledì mattina, marito e moglie hanno avuto l’ingrato compito di riconoscere il corpo del loro amato figlio: abituati a vederlo sorridente pieno di vita, per loro è stato un dolore immenso vederlo disteso, esanime, in ospedale.

Il dramma si è consumato martedì pomeriggio, intorno alle 17. Corrado Gracis, insieme a un gruppo formato da una trentina di ciclisti, stava percorrendo il tratto della strada provinciale che da Vettigné, piccola frazione di Santhià, collega con San Germano, quando all’improvviso, per cause ancora al vaglio degli agenti di Polizia stradale di Varallo e di quelli della Polizia municipale di Santhià, è stato travolto e schiacciato da un trattore che proveniva dal senso opposto di marcia. Corrado Gracis è morto quasi subito, prima ancora dell’arrivo del personale del 118, giunto tra le risaie del Vercellese con anche un elicottero. Sotto shock gli altri corridori che hanno assistito, impotenti, alla scena.

La notizia di quanto successo è giunta nel Biellese già nelle primissime ore della sera e ha destato profondo cordoglio non solo a Sandigliano dove Corrado Gracis era cresciuto, ma anche a Vigliano Biellese dove viveva con la fidanzata, Romina Moregola e dove lavorava per la Vittoria Shoes, azienda specializzata in calzature per ciclismo di altissima qualità.

Articolo di: venerdì, 14 aprile 2017, 10:05 m.
YOUKATA'

Tensione tra migranti all’ex Colibrì

Tensione tra migranti all’ex Colibrì

BIELLA - Sono giorni di tensione all’ex hotel Colibrì di via Cerruti, a Biella, oggi trasformato in centro d’accoglienza per migranti. La scorsa settimana le forze dell’ordine sono dovute intervenire due volte, mercoledì e venerdì sera, per sedare gli animi un po’ troppo accesi di alcuni ospiti. «Sono stati episodi isolati - interviene Islao Patriarca, il(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Ora chiude il ponte della Maddalena

Ora chiude il ponte della Maddalena

BIELLA - Le difficoltà a spostarsi per chi giunge dalla Valle del Cervo o da Pavignano termineranno nella giornata odierna. Riaprirà infatti al traffico, salvo inconvenienti dell’ultima ora, via Corradino Sella, una delle strade di maggior scorrimento che collega la vallata alla città. E’ stata infatti quasi completata la riasfaltatura dell’arteria e mancano solamente(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

«Mi dimetto... per poter lavorare»

«Mi dimetto... per poter lavorare»

VALLE SAN NICOLAO - Dimettersi... per poter lavorare. E’ il paradosso cui si è trovato di fronte nei giorni scorsi, senza di fatto alcuna possibilità di scelta, l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Valle San Nicolao. Omar Angelino, 49 anni, residente in paese e di professione ingegnere con studio a Trivero, non ha avuto alternative: dal prossimo 30 aprile non avrà più(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Sul ring settanta “perle” della boxe

Sul ring settanta “perle” della boxe

VIGLIANO BIELLESE - Tutto è pronto per l’inizio dei campionati regionali di boxe senior che per la prima volta si svolgeranno nella nostra provincia e, più precisamente, nella palestra comunale di via Alpini d’Italia a Vigliano Biellese che, per quattro giorni - a partire da oggi 21 aprile alle ore 20 - si trasformerà nella capitale del pugilato piemontese.(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top