Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: domenica, 12 marzo 2017, 10:59 m.

Due multe da 2mila euro

I risultati del servizio di venerdì della Polizia municipale di Biella e Gaglianico

Due pesantissime sanzioni nei confronti di altrettanti automobilisti sorpresi dagli agenti della polizia municipale di Biella e Gaglianico, in servizio congiunto. Nella giornata di venerdì gli agenti, impegnati appunto in servizio congiunto di controllo del territorio, hanno proceduto al fermo di due autovetture e alla segnalazione di un automobilista per la revoca della patente di guida.

Il primo accertamento è avvenuto nel corso della mattinata in via Cottolengo, dove un automobilista di 39 anni, di Sandigliano, stava guidando un’autovettura nonostante uno specifico provvedimento di sospensione dalla circolazione per omessa revisione del veicolo. Durante le successive verifiche è emerso che la patente dell’automobilista risultava già sospesa a tempo indeterminato a seguito di reiterate violazioni per guida in stato di ebbrezza. Oltre ad applicare le sanzioni pecuniarie previste per oltre 2mila euro il personale di polizia ha eseguito il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni e ha attivato le procedure previste per la revoca della patente.

Il secondo episodio si è verificato nel pomeriggio in piazza La Marmora, dove un uomo di 42 anni, di Pralungo, è stato sorpreso alla guida di un’autovettura su cui pendeva un provvedimento di sospensione dalla circolazione, risalente addi rittura a due anni prima. Anche in questo caso è intervenuto il carro attrezzi per trasportare in sicurezza il veicolo nel luogo di custodia dove rimarrà per 90 giorni; la sanzione prevista è di poco meno di 2mila euro.

Lo sviluppo di attività di questo genere è stato possibile grazie alla convenzione recentemente stipulata tra le amministrazioni comunali di Biella e Gaglianico. «I primi, importanti risultati a vantaggio della sicurezza degli utenti biellesi non si sono fatti attendere» sottolinea l'assessore Stefano La Malfa. «Ringrazio il personale» aggiunge il comandante della polizia municipale di Biella Massimo Migliorini «e in particolare il comandante di Gaglianico Mauro Casotto che ha reso possibile il primo intervento». La fase di sperimentazione legata al servizio congiunto tra le due polizie municipali durerà sei mesi poi le parti potranno decidere se soapendere l'iniziativa oppure proseguire rendendola formalmente operativa e permanente. L’accordo consente agli agenti di Biella di muoversi anche a Gaglianico per sanzionare eventuali infrazione al codice della strada, e viceversa. Insomma, un primo esperimento di messa in comune dei servizi che potrebbe essere propedeutica ad un discorso legato alla “Grande Biella”.

E.P.

Articolo di: domenica, 12 marzo 2017, 10:59 m.
YOUKATA'

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

ANDORNO MICCA - Sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco, lunedì mattina e persino ieri nel primo pomeriggio, ad Andorno Micca, per portare l’acqua, grazie alle autocisterne, alla casa di riposo del paese, rimasta all’asciutto dalle prime ore di entrambe le giornate.  E’ scattato subito l’allarme, con la richiesta di intervento inoltrata al sindaco(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

BIELLA - Un consiglio comunale, quello di martedì scorso, che non proponeva grossi temi di scontro, tanto che sia la delibera sulla rinegoziazione dei mutui, sia quella dell’affidamento a Enerbit di tremila punti luce per la sostituzione delle lampade con i led, sono passate anche con i voti della minoranza. I problemi sono invece nati dalle mozioni. In particolare quella(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

COGGIOLA - Il rifugio Monte Barone all’alpe Ponasca, amatissimo punto di ritrovo per gli amanti della montagna, valsesserini e non solo, si prepara a riaprire le sue porte. E lo fa con una grande novità: il nuovo look che i lavori di miglioramento funzionale e strutturale promossi dal Cai Valsessera, titolare dei locali, gli hanno conferito. Un inverno di lavori, ed ecco ora(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

BIELLA - Duecentomila persone tra Biella e Valdengo per le due tappe del Giro d’Italia che ha visto la nostra provincia protagonista. Duecentomila animi pulsanti che hanno incendiato una delle più belle tappe sino ad ora corse in questo Giro del centenario (quella con arrivo a Oropa) e che poi hanno voluto salutare la carovana rosa a Valdengo. Una vetrina straordinaria per il nostro(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top