Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì e giovedì

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 22 gennaio 2018
Articolo di: giovedì, 11 gennaio 2018, 11:44 m.

Fair Play, tornei e grandi ospiti nelle scuole: nasce a Biella #calciodeicampioni

Mostra evento dal 26 gennaio all'8 aprile nei palazzi Gromo Losa e Ferrero. Eco di Biella media partner con Sky Sport

È stato presentato ieri a Palazzo Oropa il progetto #calciodeicampioni - Storie, Fair Play e Stili di Vita, che porterà al Piazzo (Palazzo Ferrero e Gromo Losa) la mostra “Il mito del calcio: dal glorioso passato, un esempio per il futuro” accompagnata da numerosi eventi sul territorio con un obiettivo ben chiaro: aiutare a tracciare una via nel mondo del pallone nostrano, per riuscire a ricostruire in questo momento di grande crisi, un movimento di nuovo incentrato sui valori del Fair Play, dentro e fori dal campo.
 
Valori positivi. Proprio il Fair Play e il comportamento leale, saranno al centro sia della mostra che degli eventi sul territorio.  «La valorizzazione del “Fair play” è un modo di essere che va oltre il gioco del calcio e significa rispetto per l’altro, dialogo aperto e capacità di ascoltare anche chi ha opinioni differenti. - ha spiegato Stephan Elsner, direttore generale del Gruppo bonprix, main sponsor della mostra -. Questi sono anche i valori di bonprix e delle nostre persone che ogni giorno cercano di costruire un ambiente di lavoro dove la comprensione e il gioco di squadra sono le ricette per lo sviluppo e l’innovazione futura». Un aspetto, quello dei valori positivi, sottolineato anche da Andrea Quaregna, della Fondazione Crb, soggetto organizzatore: «Vorremmo che questo calcio moderno si sgonfiasse dell’aria un po’ viziata che si respira oggi e che tornasse a riempirsi di sostanza riscoprendo i valori antichi del calcio, che sono quelli di Pozzo: sobrietà, rigore morale, convivialità e lealtà. Il tutto, “cucito assieme” da una sana passione ».
 
Il ct Pozzo. Uno spazio rilevante dell’esposizione sarà dedicato interamente a Vittorio Pozzo, commissario tecnico che ha portato per due volte (1934 e 1938) l’Italia alla vittoria del Campionato del Mondo e alla conquista dell’oro Olimpico nel 1936: un giornalista sportivo prestato al calcio da La Stampa, che è a tutti gli effetti il “papà del calcio italiano”. «Grazie al consenso degli eredi Pozzo, - spiega Gabriele Pinna di Eco di Biella, uno dei due curatori della mostra -  l’Archivio di Stato di Torino ci ha permesso di mettere mano a un archivio fotografico immenso e ci ha consentito di poter riprodurre e portare alla mostra foto e cimeli di grande valore storico». Oltre alle fotografie, ci saranno anche importanti estratti delle testimonianze scritte dallo stesso Pozzo. «Pensando come allestire la mostra,  - continua Pinna - siamo partiti dal fatto che esiste già un bel museo su Pozzo a Ponderano e volevamo differenziarci un po’: abbiamo così deciso di raccontare tramite le sue parole, la sua esperienza quarantennale nel calcio, dagli inizi fino a quando il percorso con la Nazionale si è interrotto». Una particolarità dell’esposizione, sarà il percorso semplificato per i bambini. «Vogliamo far conoscere soprattutto l’aspetto morale di Pozzo, per questo abbiamo studiati due diversi piani di racconto per permettere anche ai più piccoli di conoscere la sua storia» conclude Pinna.
 Un esempio importante del passato che assume particolare rilevanza soprattutto in questo difficile momento del calcio italiano: «Mancato l’accesso ai mondiali, qualche mese fa, - spiega Fabrizio Lava, di E20progetti e Associazione Stilelibero che organizza l’evento - abbiamo scelto di concentrarci ancora di più sulla figura di Vittorio Pozzo, per l’esempio che rappresenta: il nostro vuole essere un angolino nel mondo per provare a far passare un altro messaggio nel mondo del calcio».

Maglie da gioco. Infine, una sezione di Palazzo Ferrero sarà dedicata alla collezione privata dell’inviato speciale di Sky Sport, Alessandro Alciato, co curatore della mostra con Gabriele Pinna. Grazie alla sponsorizzazione tecnica di Footballove verrà ricostruito un piccolo campo di calcio che vedrà in qualche modo attivi anche i visitatori: «In mostra ci saranno una cinquantina di maglie – ha spiegato Alciato –. Da quella utilizzata da Gattuso ai Mondiali negli ottavi di finale della Coppa del Mondo 2006, a quella indossata da Philippe Coutinho nella semifinale di Europa League contro il Villarreal. Avremo anche tante maglie vestite in Nazionale, tra cui diverse di Buffon. L’ultima in ordine di tempo, è quella che ci ha regalato Davide Zappacosta dopo la sfida Chelsea-Arsenal del 3 gennaio». L’inviato di Sky Sport, ha raccontato anche un aneddoto proprio sull’ultima maglia aggiunta alla collezione. «Mentre Zappacosta mi stava consegnando la maglia, è passato Alvaro Morata (ex attaccante della Juventus ndr) per chiedere il motivo per cui stavo prendendo la maglietta. Dopo averglielo spiegato è tornato nello spogliatoio per consegnarmi anche la sua: non avendocela, mi ha promesso che me ne avrebbe portata una. Questo penso sia indicativo per far capire quanto possa essere di interesse questo tipo di progetto tra gli appassionati di calcio». Alciato, ha sottolineato come nessuna di queste magliette sarà in vendita: «Questo vuole essere un “regalo” ai giovani di Biella che hanno visto queste magliette solo in televisione: non ci sarà nessuna asta e nessuno scopo di lucro».
 
Gioco di squadra. Dietro a #calciodeicampioni collaborano Associazione Stilelibero, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e Comune di Biella, in collaborazione con il main sponsor bonprix, il media partner nazionale Sky Sport, quelli locali Sprint& Sport Piemonte e Lombardia, Eco di Biella, Corriere di Novara; i gold sponsor Footballove, Immagine, OrangePix, l’organizzazione di e20progetti e la partenrship di ATS Miscele Culturali, Palazzo Gromo Losa. Il progetto, inoltre, ha il patrocinio di Panathlon International, FIGC, Assocalciatori, Asl Bi, Anci, Coni Piemonte e Comitato Figc Lnd Piemonte che sarà parte attiva nei toreni giovanili in programma.

Sinergia. Su questo aspetto, si è concentrato l’Assessore allo sport Sergio Leone, padrone di casa a Palazzo Oropa nella veste di co organizzatore, che ha sottolineato l’importanza della sinergia messo in campo: «Biella, torna ad essere anche quest’anno sulla scena internazionale.  - ha spiegato - grazie a un bel gioco di squadra. La mostra, le manifestazioni che ci saranno, i grandi ospiti e la partita del 23 marzo fra l’Italia e l’Olanda Under 18 metteranno il nostro territorio al centro della scena, non solo nazionale». Di centrale importanza, per Leone, l’attenzione del progetto sul benessere e sugli stili di vita: «Sono temi su cui le istituzioni locali si impegnano da anni».
 
Contatti e informazioni. #Calciodeicampioni è attivo su tutti i social network (Facebook, Twitter e Instagram). Inoltre, per le visite guidate alla mostra è necessaria la prenotazione per gruppi, scuole e società sportive all’indirizzo e-mail: calciodeicampioni@palazzoferrero.it.
Luca Rondi

Articolo di: giovedì, 11 gennaio 2018, 11:44 m.

Differenziata, il Biellese al 60 per cento

Differenziata, il Biellese al 60 per cento

BIELLA -  Il bacino biellese a livello di raccolta differenziata cresce. E i dati sono ancora quelli relativi al 2016, gli ultimi certificati, nei giorni scorsi, dalla giunta regionale con una apposita delibera. Dati che non tengono conto del passaggio, avvenuto l’anno scorso, di molti comuni biellesi alla raccolta porta a porta, sistema che consente di aumentare, e non di(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

“Giovane, vai a zappare la terra!”

“Giovane, vai a zappare la terra!”

“Ma vai a zappare la terra!”. La frase potrebbe non essere più vista come un invito a dedicarsi a qualcosa di meno “nobile”: sono ben otto, infatti, i soggetti - privati e pubblici - che in queste settimane cercano proprio giovani disposti a mettersi in gioco così, vanga in mano e stivali ai piedi, per tentare una nuova esperienza di vita. “Terra(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Paura per una slavina all’Alpe Artignaga

Paura per una slavina all’Alpe Artignaga

Momenti di paura, stamattina a Biemonte, a causa del distacco di una slavina avvenuto in località Alpe Artignaga. Fortunatamente nessuno è rimasto sepolto dalla neve. Scattato l’allarme, all’Alpe Artignaga è arrivato un vero e proprio dispiegamento di forze: oltre    alle unità cinofile, sono arrivati anche i volontari del soccorso alpino(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

L’Eurotrend nella tana di Trapani: serve un colpaccio per la classifica

L’Eurotrend nella tana di Trapani: serve un colpaccio per la classifica

Un girone fa, Trapani non destò grandi impressioni nella sconfitta al Forum per 78-60. L’Eurotrend non le lasciò scampo grazie a 20 punti a testa della coppia Ferguson-Bowers e a un Tessitori che stravinse il duello con l’ex  Renzi. Dall’altra parte solo 11 e 12 punti per gli americani Brandon Jefferson e Jesse Perry, mai in partita. E tuttavia era(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top