Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: giovedì, 18 maggio 2017, 11:50 m.

Fuga sull’auto rubata che si ribalta

Ladri intercettati dai carabinieri a Cavaglià

Inseguimento all’americana con auto in fuga ribaltata in un fosso come conclusione, quello avvenuto ieri notte intorno all’una nelle strade attorno al Lago di Viverone. L’auto uscita di strada è una Volvo V50 risultata rubata domenica scorsa durante il furto in un’abitazione di Azeglio. A bordo c’erano almeno due persone che nonostante l’incidente sono riuscite a uscire dall’abitacolo e a scappare per i campi. Nel bagagliaio della vettura è stato trovato di tutto: il kit completo del perfetto scassinatore più parte di refurtiva. Sarebbero state inoltre trovate delle tracce che consentirebbero di risalire a uno degli occupanti. I carabinieri per ora non si sbilanciano. Segno che il caso potrebbe presto andare incontro ad una svolta decisiva.
E’ stata l’intuizione dei carabinieri di Cavaglià, impegnati in un posto di controllo all’una dell’altra notte lungo la Provinciale in direzione di Ivrea, a consentire di intercettare l’auto sospetta. I due occupanti, che in quel momento stavano provenendo da Piverone in direzione di Cavaglià, non appena hanno visto la pattuglia dei carabinieri con i lampeggianti accesi, si sono fermati e hanno effettuato un’inversione: una manovra che non è passata inosservata ai militari che si sono subito lanciati all’inseguimento. In un primo momento i fuggitivi hanno accennato ad accostare, hanno rallentato di colpo per poi premere sull’acceleratore e ripartire a tutta velocità. Pochi chilometri dopo, il conducente ha perso il controllo e la Volvo è sucita di strada e si è ribaltata. I due occupanti, sebbene in parte acciaccati, sono riusciti a uscire dall’abitacolo e a scappare. I carabinieri hanno fatto confluire tutte le pattuglie disponibili, anche dal comando di Ivrea. Ma dei due balordi non si è trovata per ora traccia.

V.Ca.

Articolo di: giovedì, 18 maggio 2017, 11:50 m.
YOUKATA'

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

ANDORNO MICCA - Sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco, lunedì mattina e persino ieri nel primo pomeriggio, ad Andorno Micca, per portare l’acqua, grazie alle autocisterne, alla casa di riposo del paese, rimasta all’asciutto dalle prime ore di entrambe le giornate.  E’ scattato subito l’allarme, con la richiesta di intervento inoltrata al sindaco(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

BIELLA - Un consiglio comunale, quello di martedì scorso, che non proponeva grossi temi di scontro, tanto che sia la delibera sulla rinegoziazione dei mutui, sia quella dell’affidamento a Enerbit di tremila punti luce per la sostituzione delle lampade con i led, sono passate anche con i voti della minoranza. I problemi sono invece nati dalle mozioni. In particolare quella(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

COGGIOLA - Il rifugio Monte Barone all’alpe Ponasca, amatissimo punto di ritrovo per gli amanti della montagna, valsesserini e non solo, si prepara a riaprire le sue porte. E lo fa con una grande novità: il nuovo look che i lavori di miglioramento funzionale e strutturale promossi dal Cai Valsessera, titolare dei locali, gli hanno conferito. Un inverno di lavori, ed ecco ora(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

BIELLA - Duecentomila persone tra Biella e Valdengo per le due tappe del Giro d’Italia che ha visto la nostra provincia protagonista. Duecentomila animi pulsanti che hanno incendiato una delle più belle tappe sino ad ora corse in questo Giro del centenario (quella con arrivo a Oropa) e che poi hanno voluto salutare la carovana rosa a Valdengo. Una vetrina straordinaria per il nostro(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top