Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: venerdì, 14 aprile 2017, 10:03 m.

I 5 nuovi maestri del lavoro biellesi

Addetti Cerruti, Fratelli Fila e Zegna Baruffa

Sono cinque i biellesi, tutti uomini, che lunedì 1° maggio, riceveranno a Torino l’onorificenza della ‘’Stella al merito del Lavoro’’, con il diritto di fregiarsi del titolo di ‘’Maestro del Lavoro’’, che viene concessa, ogni anno, dal Presidente della Repubblica. Tre di loro sono stati dipendenti del Lanificio F.lli Cerruti di Biella, uno della F.lli Fila di Verrone e l’altro della Zegna Baruffa Lane Borgosesia di Vigliano. La solenne cerimonia si terrà, a Torino, al Conservatorio Giuseppe Verdi della Rai.

I neo insigniti, in tutta la Regione, saranno 85. I cinque biellesi, indicati in ordine alfabetico, sono:

Renato Costella, di Valle Mosso; ha lavorato come dirigente alla Zegna Baruffa Lane Borgosesia di Vigliano Biellese ed è ora in pensione.

Bartolomeo Donisotti, di Salussola, alle dipendenze del Lanificio F.lli Cerruti spa. di Biella, dopo aver lavorato come operaio, è poi stato promosso impiegato. Ha al suo attivo circa 40 anni di lavoro.

Stefano Grossi, di Gaglianico, è un collega di Donisotti. Lavora, infatti anche lui al Lanificio F.lli Cerruti di Biella, con la qualifica di “quadro’’.

Duilio Monti, di Mongrando, è, invece, un impiegato in pensione della F.lli Fila spa. di Verrone, con al suo attivo ben 42 anni di attività lavorativa.

Paolo Tomasi, di Biella, ha lavorato per tanti anni al Lanificio F.lli Fila spa di Biella, dapprima come operaio e poi come impiegato.

Mercoledì prossimo 19 aprile, alle 16, i cinque nuovi Maestri del Lavoro verranno presentati ufficialmente alla stampa, a Biella, nella sede dell’Unione Industriale Biellese, in via Torino 56. Ad accoglierli, oltre ai massimi dirigenti dell’Uib, ci saranno i membri del consiglio direttivo del “Consolato Provinciale di Biella dei Maestri del Lavoro”: Roberto Pozzi (console), Renato Varale Rolla (vice console), Liborio Schillaci (segretario-economo), Sandro Becchia, Bartolomeo Rossi e Franco Graziola (consiglieri).

R.E.B.

Articolo di: venerdì, 14 aprile 2017, 10:03 m.
YOUKATA'

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

BIELLA - Un consiglio comunale, quello di martedì scorso, che non proponeva grossi temi di scontro, tanto che sia la delibera sulla rinegoziazione dei mutui, sia quella dell’affidamento a Enerbit di tremila punti luce per la sostituzione delle lampade con i led, sono passate anche con i voti della minoranza. I problemi sono invece nati dalle mozioni. In particolare quella(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

COGGIOLA - Il rifugio Monte Barone all’alpe Ponasca, amatissimo punto di ritrovo per gli amanti della montagna, valsesserini e non solo, si prepara a riaprire le sue porte. E lo fa con una grande novità: il nuovo look che i lavori di miglioramento funzionale e strutturale promossi dal Cai Valsessera, titolare dei locali, gli hanno conferito. Un inverno di lavori, ed ecco ora(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

ANDORNO MICCA - Sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco, lunedì mattina e persino ieri nel primo pomeriggio, ad Andorno Micca, per portare l’acqua, grazie alle autocisterne, alla casa di riposo del paese, rimasta all’asciutto dalle prime ore di entrambe le giornate.  E’ scattato subito l’allarme, con la richiesta di intervento inoltrata al sindaco(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

BIELLA - Duecentomila persone tra Biella e Valdengo per le due tappe del Giro d’Italia che ha visto la nostra provincia protagonista. Duecentomila animi pulsanti che hanno incendiato una delle più belle tappe sino ad ora corse in questo Giro del centenario (quella con arrivo a Oropa) e che poi hanno voluto salutare la carovana rosa a Valdengo. Una vetrina straordinaria per il nostro(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top