Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: lunedì, 10 aprile 2017, 11:34 m.

In moto contro un’auto, è grave

Ragazzo di 17 anni ricoverato in rianimazione

Abbagliato dal sole è  finito con la moto contro un’auto. Ora Luca M., 17 anni compiuti da pochi giorni, residente a Cavaglià, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale “Degli Infermi” di Ponderano. Ha riportato traumi in diverse parti del corpo, ma le lesioni che più preoccupano i medici sono quelle all’addome. In particolare il diciassettenne ha  un brutto trauma alla milza per il quale, in un primo momento, sembrava dovesse essere sottoposto ad intervento chirurgico.  Il giovane si trova ricoverato nel reparto di rianimazione, dove le sue condizioni vengono costantemente monitorate dal personale sanitario. La prognosi è al momento riservata, in attesa di verificare l’evoluzione evoluzione della sua situazione clinica. 
 L’incidente, che avrebbe potuto costargli la vita, è successo sabato sera. Erano da poco passate le 18 e il diciassettenne, in sella  alla sua due ruote Fantic Moto Caballero - un modello molto in voga alla fine degli anni ‘60 e ora riprodotto fedelmente come quello dell’epoca -  stava percorrendo via Ivrea, la strada provinciale che da Cavaglià porta a Viverone. Ad un tratto, per cause ancora al vaglio degli inquirenti, ma verosimilmente riconducibili al sole che, tramontando, era particolarmente basso, il giovane si è schiantato contro  la Mercedes Classe B di un uomo di 74 anni, ferma davanti al cancello di casa. 
Scattato l’allarme, oltre al personale del 118, in via Ivrea sono arrivati anche i carabinieri. Il ragazzo ha ricevuto le prime, indispensabili cure sul posto, poi è stato caricato su un’ambulanza e portato al pronto soccorso, dove i medici hanno disposto il suo immediato ricovero nel reparto di rianimazione. Le condizioni del giovane, pur in tutta la loro gravità, sembrano essere stabili. Le prossime ore saranno decisive per stabilire meglio le tempistiche di recupero del ragazzo che, salvo complicazioni, sarebbe comunque fuori pericolo di vita. 
Shama Ciocchetti

Articolo di: lunedì, 10 aprile 2017, 11:34 m.
YOUKATA'

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

ANDORNO MICCA - Sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco, lunedì mattina e persino ieri nel primo pomeriggio, ad Andorno Micca, per portare l’acqua, grazie alle autocisterne, alla casa di riposo del paese, rimasta all’asciutto dalle prime ore di entrambe le giornate.  E’ scattato subito l’allarme, con la richiesta di intervento inoltrata al sindaco(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

BIELLA - Un consiglio comunale, quello di martedì scorso, che non proponeva grossi temi di scontro, tanto che sia la delibera sulla rinegoziazione dei mutui, sia quella dell’affidamento a Enerbit di tremila punti luce per la sostituzione delle lampade con i led, sono passate anche con i voti della minoranza. I problemi sono invece nati dalle mozioni. In particolare quella(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

COGGIOLA - Il rifugio Monte Barone all’alpe Ponasca, amatissimo punto di ritrovo per gli amanti della montagna, valsesserini e non solo, si prepara a riaprire le sue porte. E lo fa con una grande novità: il nuovo look che i lavori di miglioramento funzionale e strutturale promossi dal Cai Valsessera, titolare dei locali, gli hanno conferito. Un inverno di lavori, ed ecco ora(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

BIELLA - Duecentomila persone tra Biella e Valdengo per le due tappe del Giro d’Italia che ha visto la nostra provincia protagonista. Duecentomila animi pulsanti che hanno incendiato una delle più belle tappe sino ad ora corse in questo Giro del centenario (quella con arrivo a Oropa) e che poi hanno voluto salutare la carovana rosa a Valdengo. Una vetrina straordinaria per il nostro(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top