Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì e giovedì

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 22 gennaio 2018
Articolo di: lunedì, 18 dicembre 2017, 11:49 m.

L’Eurotrend supera la trappola di Roma e vola al big match

Sconfitte per Edilnol Biella Rugby e La Biellese

BASKET SERIE A2 OVEST Ci sono partite intricate come un groviglio di rovi. Quella tra Eurotrend e Virtus Roma era stata immaginata esattamente così da coach Luca Bechi, alla quarta uscita sulla panchina capitolina. Una serie di trappole e trabocchetti senza fine, a partire dai molti minuti a zona che hanno imposto per lunghi tratti un ritmo basso a cui Biella non è abituata. E poi la ricerca continua di Lee Roberts che ha obbligato i lunghi a caricarsi di falli e gli ha consentito di dominare la partita (32 punti, 12 rimbalzi e un mostruoso 51 di valutazione). Eppure tutto questo non è bastato. Alla lunga l’Eurotrend ha cominciato a trovare i punti deboli della Virtus e li ha attaccati con precisione e grinta e conquistando una vittoria importante (72 a 70). Ora Casale dista solo due punti, non c'era modo migliore per presentarsi al derby natalizio di sabato prossimo.

RUGBY SERIE B Ad Asti i “Leoni” schiantano l’Edilnol e conquistano il big match della 9ª giornata. Monferrato vince 29-7 mantenendo il primato in classifica e ridimensionando le aspettative del Biella, ora terza in classifica a braccetto con il Cus Milano. Ora deve ripartire la corsa dell’Edilnol verso il sogno serie A: quella di ieri è stata una sconfitta pesante, ma la stagione è ancora lunga.

CALCIO ECCELLENZA Un'altra occasione sprecata. Questa è la sintesi della gara persa dalla Biellese in casa (anche se sul campo del Borgosesia) contro il Piedimulera, che costringe i bianconeri all’ennesimo stop stagionale, rendendo ancora più complesso il cammino verso i playoff. Ma a preoccupare non è solamente il risultato (2-1 per gli avversari), ma anche la difficoltà della Biellese a superare i test di maturità che le si presentano davanti; un problema che ormai i bianconeri si portano appresso da tre anni e che diventa ancora più grave se si pensa al valore della rosa bianconera attuale.

Leggi tutto lo sport del weekend sull'Eco di Biella in edicola 

Articolo di: lunedì, 18 dicembre 2017, 11:49 m.

L’Eurotrend nella tana di Trapani: serve un colpaccio per la classifica

L’Eurotrend nella tana di Trapani: serve un colpaccio per la classifica

Un girone fa, Trapani non destò grandi impressioni nella sconfitta al Forum per 78-60. L’Eurotrend non le lasciò scampo grazie a 20 punti a testa della coppia Ferguson-Bowers e a un Tessitori che stravinse il duello con l’ex  Renzi. Dall’altra parte solo 11 e 12 punti per gli americani Brandon Jefferson e Jesse Perry, mai in partita. E tuttavia era(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Differenziata, il Biellese al 60 per cento

Differenziata, il Biellese al 60 per cento

BIELLA -  Il bacino biellese a livello di raccolta differenziata cresce. E i dati sono ancora quelli relativi al 2016, gli ultimi certificati, nei giorni scorsi, dalla giunta regionale con una apposita delibera. Dati che non tengono conto del passaggio, avvenuto l’anno scorso, di molti comuni biellesi alla raccolta porta a porta, sistema che consente di aumentare, e non di(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

“Giovane, vai a zappare la terra!”

“Giovane, vai a zappare la terra!”

“Ma vai a zappare la terra!”. La frase potrebbe non essere più vista come un invito a dedicarsi a qualcosa di meno “nobile”: sono ben otto, infatti, i soggetti - privati e pubblici - che in queste settimane cercano proprio giovani disposti a mettersi in gioco così, vanga in mano e stivali ai piedi, per tentare una nuova esperienza di vita. “Terra(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Paura per una slavina all’Alpe Artignaga

Paura per una slavina all’Alpe Artignaga

Momenti di paura, stamattina a Biemonte, a causa del distacco di una slavina avvenuto in località Alpe Artignaga. Fortunatamente nessuno è rimasto sepolto dalla neve. Scattato l’allarme, all’Alpe Artignaga è arrivato un vero e proprio dispiegamento di forze: oltre    alle unità cinofile, sono arrivati anche i volontari del soccorso alpino(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top