Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì e giovedì

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
Articolo di: mercoledì, 11 ottobre 2017, 6:34 p.

Luminarie a Cossato: le pagherà il Comune

Incontro con i commercianti per porre le basi degli eventi

COSSATO - La settimana scorsa, nella sala eventi “Giuliana Pizzaguerra’’ di Villa Ranzoni, si è svolto un incontro fra il Comune, rappresentato dall’assessore alle attività economiche Sonia Borin, Ilaria Monteferrario, presidente dell’associazione Cossatoshop dei  commercianti cossatesi, più rappresentanti delle associazioni di categoria Confesercenti, Ascom e Cna, per concordare assieme quali iniziative avviare in vista delle prossime festività natalizie. Decisamente buona la partecipazione: una cinquantina di negozianti.

Sonia Borin ha subito dato notizia che il Comune si sarebbe preso a carico le spese per le luminarie collettive natalizie, che, lo scorso anno, per la prima volta, non erano state installate. La spesa per il Comune sarà di oltre 10 mila euro e le luminarie saranno in funzione dai primi di dicembre al 6 gennaio del prossimo anno. Il Comune ha richiesto dei preventivi e li sta vagliando.

Nel corso dell’incontro si è concordato di non chiudere le strade e piazze in quel periodo per non ostacolare il transito.

La prima iniziativa avrà già luogo nel tardo pomeriggio/sera di martedì 31 ottobre, quando ci sarà la festa di Halloween, che prenderà il via da piazza Tempia. Ci sarà un trucca-bimbi ed una serie di altre  attrazioni. Durante il periodo pre-natalizio, c’è l’intenzione di promuovere un altro concorso vetrine, che lo scorso anno fu vinto da “L’incarto’’, sul tema: “Rosso-dorato’’. Le iscrizioni si raccoglieranno nel negozio “Nala’’ della presidente di Cossatoshop, che non vi parteciperà per essere neutrale, e dove verranno raccolte le schede di voto.

Ci sarà una targa per il negozio vincente e, per un anno, questo esporrà nella sua vetrina una  coppa che passerà, di anno in anno, al vincitore seguente. Si chiederà, inoltre,  la collaborazione della Pro Loco, degli alpini di Cossato-Quaregna e dei donatori di sangue della Fidas, per delle castagnate e altre iniziative. Tra di esse, la presenza di Babbi Natale che distribuiranno delle caramelle ai bambini lungo le strade e piazze.

Per il prossimo anno, è emersa la proposta di raccogliere dei fondi tra i negozianti sia con quote associative, sia per singole iniziative, in modo da avere un budget su cui poter contare, prima di promuovere degli eventi. C’è anche l’intenzione di promuovere, tra la tarda primavera e l’estate, un numero maggiore di “Notti Bianche’’ con sfilate, ad esempio, di Miss e Mister Cossato, e così via. «Le idee sono tante e, tutti insieme, - ha commentato Sonia Borin – si possono fare diverse cose in più ed anche meglio. Il Comune farà senz’altro la sua parte, ma occorre adoperarsi con maggiore unità di intenti, nell’interesse di tutti».

Franco Graziola

Articolo di: mercoledì, 11 ottobre 2017, 6:34 p.

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

VIGLIANO BIELLESE -  Sono iniziati i lavori per sistemare l’area lungo la via Milano dove il Comune ha deciso di togliere i pini marittimi, scatenando  la reazione di Legambiente  che ha assegnato al Comune il “Premio Attila”.  Radici invadenti. Gli alberi, nel tempo, con le loro radici avevano alterato notevolmente il sedime stradale, sollevandolo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Giovedì 1° marzo  prenderà il via il 26° corso di Fotografia organizzato dal Fotoclub Biella e certificato FIAF, che si articolerà in 7 lezioni teoriche, 4 workshops e 2 due serate dedicate alla visualizzazione delle immagini acquisite.  Il corso proposto dal Fotoclub risulta sia un ottimo punto di partenza per affacciarsi sul mondo della fotografia(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Processato due volte per lo stesso reato

Processato due volte per lo stesso reato

Il reato di cui si era macchiato era senz’altro tra i più disonorevoli nell’immaginario collettivo, quello di atti persecutori, meglio noto come stalking. Non poteva però essere processato due volte per lo stesso reato. Il giudice, Paola Rava, ha alla fine accolto la tesi del difensore, avvocato Andrea Conz, e ha disposto nei confronti dell’imputato il non(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top