Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: giovedì, 03 novembre 2016, 1:39 p.

Omaggio alla via Francigena

A Cavaglià weekend di festa per valorizzare lo storico percorso

CAVAGLIA'  - Mettere al centro della scena una delle proprie grandi potenzialità. Un collettore turistico di primo piano, in grado di raccogliere flussi in arrivo e dirottarli, se ben guidati, alla scoperta degli altri punti di forza del paese. E’ con questo scopo che l’amministrazione comunale organizza per il weekend, nel salone polivalente, la prima edizione della “Festa della via Francigena... nella Terra di Mezzo”.

Un risultato che non è  frutto solo dello sforzo del Comune, ma di un vero e proprio lavoro di squadra, che ha coinvolto dagli «esercizi commerciali che hanno appeso le locandine - chiarisce l’amministrazione - e sostenuto anche con questo semplice gesto la nostra iniziativa», alle «aziende del territorio che hanno permesso il realizzarsi della manifestazione». «Il progetto - chiarisce il sindaco Giancarlo Borsoi, tramite la pagina Facebook ufficiale del Comune - nasce dall’idea di creare un evento sull'onda della Via Francigena di cui Cavaglià fa parte, da sempre posizionata su quello che nacque come cammino per il pellegrinaggio che da Canterbury portava a Roma. L’idea è di valorizzarne gli aspetti turistici e archeologici, e promuovere una sorta di flussi di nuovo turismo verso il paese. Dalla prossima edizione saranno in programma gite ai siti archeologici del paese e passeggiate su pezzi dell’antico percorso francigeno». «I tempi sono critici - prosegue il primo cittadino - e mettono le amministrazioni in seria difficoltà già per le opere e i servizi ai cittadini. Fare una festa a livello comunale oggi sarebbe impossibile se non ci fossero le aziende del territorio che la sostengono. Per questo la nostra amministrazione ringrazia chi ci ha aiutati al fine di creare nuove valorizzazioni del nostro territorio e per dare alla popolazione anche dei momenti di arricchimento sia culturale che di svago. Stesso discorso per le azioni umanitarie: grazie alla cooperativa Nuova Vita che ha finanziato il pranzo di beneficenza, e grazie alla popolazione che ha partecipato, siamo riusciti a devolvere una discreta somma per le popolazioni colpite dal sisma».

 

IL PROGRAMMA
La grande festa dedicata alla Via Francigena prenderà il via sabato alle 15.30 con il primo momento culturale: “Due parole sullo Slow Park”, con Pancrazio Bertaccini, consigliere Cultura e turismo di Roppolo, e Luigi Zai, coordinatore referente profgetto Slow Park; a seguire, presentazione del libro “Dove il tempo si è fermato” di Pier Emilio Calliera. Quindi “Cammini di oggi” (presentazione di bici elettriche), quindi “La Via Francigena come opportunità di turismo slow sul territorio” e degustazione di piatti tipici degli agriturismi locali. Alle 20.30, “Il boom della via Francigena”, con Massimo Tedeschi; a seguire, concerto per soprano e arpa “Liriche sulle strade medievali e canti amorosi del Seicento”. Domenica si riprende alle 14.30, con “Un altro viaggio, un altro pellegrino” (migranti della cooperativa Nuova Vita raccontano la loro storia); alle 16.30, conferenza su “Le Vie dei pellegrini” con Danilo Alberto, presidente della Via Romea Canavesana. Quindi “Processi di valorizzazione del territorio e iniziative Ami”, con Giuliano Canavese, dell’Ecomuseo Ami; degustazioni con le aziende vitivinicole locali e prodotti tipici; alle 20.30, spettacolo di danza del ventre con Ilria Germano del gruppo Centro anza 360 di Ivrea; alle 21.15, sfilata di abiti da sposa e, per concludere, saluto del sindaco.

V.B.

Articolo di: giovedì, 03 novembre 2016, 1:39 p.
YOUKATA'

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

La sicurezza “spacca” il Consiglio comunale

BIELLA - Un consiglio comunale, quello di martedì scorso, che non proponeva grossi temi di scontro, tanto che sia la delibera sulla rinegoziazione dei mutui, sia quella dell’affidamento a Enerbit di tremila punti luce per la sostituzione delle lampade con i led, sono passate anche con i voti della minoranza. I problemi sono invece nati dalle mozioni. In particolare quella(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

Un aiuto dai migranti per riaprire il rifugio

COGGIOLA - Il rifugio Monte Barone all’alpe Ponasca, amatissimo punto di ritrovo per gli amanti della montagna, valsesserini e non solo, si prepara a riaprire le sue porte. E lo fa con una grande novità: il nuovo look che i lavori di miglioramento funzionale e strutturale promossi dal Cai Valsessera, titolare dei locali, gli hanno conferito. Un inverno di lavori, ed ecco ora(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

La casa di riposo di Andorno Micca resta senz’acqua

ANDORNO MICCA - Sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco, lunedì mattina e persino ieri nel primo pomeriggio, ad Andorno Micca, per portare l’acqua, grazie alle autocisterne, alla casa di riposo del paese, rimasta all’asciutto dalle prime ore di entrambe le giornate.  E’ scattato subito l’allarme, con la richiesta di intervento inoltrata al sindaco(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

Giro d'Italia nel Biellese, in 200mila a tifare in strada

BIELLA - Duecentomila persone tra Biella e Valdengo per le due tappe del Giro d’Italia che ha visto la nostra provincia protagonista. Duecentomila animi pulsanti che hanno incendiato una delle più belle tappe sino ad ora corse in questo Giro del centenario (quella con arrivo a Oropa) e che poi hanno voluto salutare la carovana rosa a Valdengo. Una vetrina straordinaria per il nostro(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top