Eco di Biella

Eco di Biella

BANNER INTERNO
Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 24 maggio 2015
Articolo di: lunedì, 10 settembre 2012, 9:51 m.

Pettinatura di Verrone: grandi partner
per garantire la filiera tessile

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Loro Piana, Marzotto ed Ermenegildo Zegna

insieme nella Pettinatura di Verrone

a sostegno dell’integrità della filiera tessile ‘made in Italy’

Il Gruppo Schneider, con il 55%, manterrà il controllo della società

 

Biella, 10 Settembre 2012 - A fianco del Gruppo Schneider, nella Pettinatura di Verrone (Biella),

azienda specializzata nell’attività di pettinatura di lane superfini, cashmere e vicuña, entrano, con

quote paritetiche del 15%, tre indiscussi leader del made in Italy: Loro Piana, Marzotto ed

Ermenegildo Zegna.

La pettinatura rappresenta la prima fase della lavorazione della fibra grezza, passaggio fondamentale per la realizzazione dei tessuti italiani di altissima qualità.

Nasce da ciò l’interesse di Loro Piana, Marzotto ed Ermenegildo Zegna, da tempo tra i più importanti clienti della Pettinatura di Verrone, ad entrare nella compagine societaria per contribuire al mantenimento in loco dell’attività, preservando un patrimonio di conoscenze e risorse umane nel distretto tessile biellese.

“La nostra azienda ha da sempre puntato su un prodotto di elevatissima qualità – spiega Elena Schneider, attuale Presidente della Pettinatura di Verrone – rivolgendosi a un mercato di nicchia che non subisce direttamente la concorrenza delle aziende situate nei Paesi emergenti. Siamo lieti, insieme ai nostri nuovi soci, di continuare a sostenere il vero made in Italy, promuovendo la completa integrità della filiera del tessuto”.

 

 

 

La Pettinatura di Verrone nasce nel 1960 a Biella, distretto tessile italiano per eccellenza, come

impianto produttivo per la prima trasformazione di lane.

Nel corso degli anni, l’azienda si specializza nella lavorazione di lane superfini.

Nel 1989 la Pettinatura di Verrone viene acquistata del Gruppo Schneider, azienda leader nel settore

delle fibre naturali pregiate, che decide di affiancare l'attività produttiva a quella originaria di trading

per garantire, alla propria clientela, standard sempre più elevati di qualità e di servizio.

Nei primi anni Novanta, l’azienda amplia i propri orizzonti nella lavorazione del cashmere e di altre

fibre speciali (vicuña, mohair, guanaco e alpaca); successivamente realizza un reparto per le lane fini

destinate alla filatura cardata (open tops).

Oggi la Pettinatura di Verrone è un indiscusso leader mondiale nel settore della prima trasformazione

delle fibre animali pregiate.

La linea strategica è, e continuerà ad essere, quella di perseguire la massima qualità.

 

Postato il giorno: lunedì, 10 settembre 2012, 9:51 m.
Area Commenti
Lascia un commento

Caricamento in Corso... Caricamento in Corso...
Commenti
Numero commenti (0)
YOUKATA'

«Il Parco della Burcina? Deve produrre ricavi»

«Il Parco della Burcina? Deve produrre ricavi»

Cultura e turismo sempre più insieme, soprattutto ora, con l'Expo a due passi. Anche il Piemonte ha messo a punto iniziative estive di arte e spettacolo, per attirare più turisti possibile. Torino può contare su strutture museali eccellenti e organismi musicali prestigiosi, mentre la Regione e Piemonte dal Vivo promuovono i loro festival musicali e di danza sparsi sul(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Funivie, Pollono nuovo presidente

Funivie, Pollono nuovo presidente

BIELLA - Le funivie di Oropa hanno un nuovo presidente. Si tratta di Andrea Pollono, insegnante di educazione fisica da sempre vicino al mondo del turismo e candidato alle scorse elezioni amministrative nella lista “Biella in Comune”, a sostegno del sindaco Marco Cavicchioli. Subentra all’attuale amministratore delegato di Pallacanestro Biella, Gianni D’Adamo, che ha(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Ladra si scusa con la derubata: assolta

Ladra si scusa con la derubata: assolta

BIELLA - Ha chiesto scusa alla commerciante a cui aveva rubato una borsa ad agosto del 2012 in un negozio di pelletteria di via Vescovado a Biella. «All’epoca avevo bisogno di soldi - ha scritto al giudice -. Stavo passando davanti al negozio, la porta era spalancata, mi sembrava non ci fosse nessuno in prossimità dell’ingresso. Ho così preso la borsa sperando(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

«Controlli Comtec, serve uno sforzo»

«Controlli Comtec, serve uno sforzo»

Sembra passata un’eternità dalla primavera scorsa, quando il futuro di Pallacanestro Biella era in bilico e tutto da decifrare, prima del lieto fine. Nel frattempo sono successe talmente tante cose, belle e bruttissime, che ora pare strano trovarsi di nuovo a dover fare i conti con una prossima stagione che, ad oggi, non è affatto garantita. Tornano in campo la famiglia(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top