Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì e giovedì

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
Articolo di: lunedì, 20 marzo 2017, 12:20 p.

Quei migranti “usati” come manovali nell’ex hotel Coggiola

Sono gli ospiti dell’ex Colibrì

La vicenda è stata sollevata da “Il Giornale” e riguarda da vicino il Biellese. E’ una storia di accoglienza e utilizzo dei migranti per sistemare un nuovo centro, sempre gestito dalla stessa cooperativa che, a partire da aprile, potrebbe andare ad accogliere altri richiedenti asilo. Si tratta degli ospiti dell’ex hotel Colibrì, gestiti dalla coop vercellese Versoprobo che, a quanto testimoniato dal quotidiano, sarebbero stati impiegati per la sistemazione dei locali di un altro storico hotel della città, il Coggiola di via Cottolengo, candidato ad ospitare altri migranti. Un lungo video (nell'immagine un frame), pubblicato sul sito de “Il Giornale”, spiega quanto accaduto. Alcuni ospiti dell’ex Colibrì sono stati utilizzati per lavori all’interno del Coggiola, senza avere alcun contratto. I responsabili della cooperativa, interpellati dal giornalista de “Il Giornale” hanno spiegato che il lavoro era stato fatto in forma volontaria. Cosa che, però, cozzerebbe con le normative che regolamentano il lavoro. I migranti sono stati impiegati per scaricare mattonelle e per ripulire l’ex Coggiola, senza regolare contratto di lavoro. Insomma, una vicenda che fa parecchio discutere.  
«La questione che sta emergendo - sottolineano il consigliere comunale Giacomo Moscarola e Michele Mosca di Lega Nord - ha dell’incredibile e del vergognoso. Una coop sociale che gestisce il centro d’accoglienza all’ex hotel Colibrì pare, secondo quanto riportato da alcuni mezzi di informazione, utilizzi i richiedenti asilo per svolgere lavori edili al fine di sistemare l’ex hotel Coggiola per poter aprire un’altra struttura di accoglienza. Senza entrare nel merito della legalità di tale operazione, ci dobbiamo porre come minimo la questione della moralità: questa cooperativa utilizza di fatto persone mantenute dalla collettività per svolgere gratuitamente lavori all’interno della loro proprietà privata. Da sempre sosteniamo che i richiedenti asilo debbano svolgere dei lavori per restituire almeno in parte quanto la collettività spende per la loro accoglienza ma non certo in questo modo. Lega Nord intende lo svolgimento di lavori socialmente utili come la pulizia dei giardini o piccoli lavoretti utili a vantaggio della comunità, non certo lavori edili per permettere alla cooperativa stessa di utilizzare manodopera a costo zero per lavori atti ad incrementare i loro affari». 
Enzo Panelli 

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 20 marzo 2017

Articolo di: lunedì, 20 marzo 2017, 12:20 p.

Pista di atletica aperta la sera e nei fine settimana

Pista di atletica aperta la sera e nei fine settimana

BIELLA - Saranno Unione Giovane Biella, Bugella Sport e Biella Running, tre dei club che frequentano più assiduamente lo stadio La Marmora-Pozzo, a tenere aperte le porte della pista di atletica più a lungo rispetto agli orari attuali, compresi i fine settimana. Lo stabilisce una convenzione che la giunta ha approvato nella seduta di lunedì 19 febbraio e che(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

VIGLIANO BIELLESE -  Sono iniziati i lavori per sistemare l’area lungo la via Milano dove il Comune ha deciso di togliere i pini marittimi, scatenando  la reazione di Legambiente  che ha assegnato al Comune il “Premio Attila”.  Radici invadenti. Gli alberi, nel tempo, con le loro radici avevano alterato notevolmente il sedime stradale, sollevandolo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Brucia rifiuti nel salotto di casa rischiando di dare fuoco all' intero palazzo

Brucia rifiuti nel salotto di casa rischiando di dare fuoco all' intero palazzo

Ha rischiato di dar fuoco all'intero palazzo - un condominio di strada Regione Croce, a Chiavazza, nel quale vivono una ventina di famiglie - bruciando rifiuti nel salotto di casa. E quando sono arrivati Vigili del fuoco e Polizia si è rifiutato di aprire loro la porta di casa. Per questi motivi Christian Bazzeato, 43 anni, di Biella, è stato arrestato. L'uomo, che è(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Edilnol Rugby, contro il Lecco vittoria di misura

Edilnol Rugby, contro il Lecco vittoria di misura

BASKET SERIE A2 OVEST - Niente da fare, Siena resta un campo tabù. L’Eurotrend si fa maltrattare (90-75), non dando mai l’impressione di poter impensierire i toscani. Nel finale arriva anche l’espulsione di Ferguson a causa di un doppio fallo tecnico. Deluso coach Michele Carrea: "Prestazione poco seria". Biella resta seconda. RUGBY SERIE B - Quel che certo,(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top