Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 22 ottobre 2017
Articolo di: venerdì, 06 ottobre 2017, 10:32 m.

Rifiutò l’intervento, medico legale nei guai

Il patologo rinviato a giudizio si difende: «Non era necessario»

Si era rifiutata di incamminarsi di notte in un bosco di Castelletto Cervo, il 31 ottobre dell’anno scorso, per riscontrare le cause della morte di un pensionato scomparso dopo che era uscito di casa per cercare funghi e trovato senza vita. Una decisione presa nonostante la richiesta telefonica del maresciallo di Mottalciata, competente delle indagini, nonché del magistrato di turno, il sostituto procuratore Elisa Calanducci. Accusato di omissione di atti d’ufficio in qualità di pubblico ufficiale, si è trovato un medico legale di Biella, Candelora Di Donato, 62 anni (difesa dall’avvocato Carlo Boggio Marzet), che mercoledì mattina è stata rinviata a giudizio dal giudice, Claudio Passerini, per l’udienza del 15 marzo del prossimo anno. Secondo il capo d’accusa, l’imputata avrebbe giustificato il suo rifiuto ad inoltrarsi nel bosco in quanto non avrebbe «operato in condizioni di sicurezza», «che non era necessario che lei prendesse visione dei luoghi in cui era stato ritrovato il cadavere perché non era una circostanza rilevante» e che «non riteneva opportuno intervenire sul posto vista l’asperità del territorio essendo stato rinvenuto il cadavere in zona boschiva».
Stando alla tesi difensiva, la morte del pensionato - sopraggiunta per infarto e quindi per cause naturali - era già stata riscontrata dal medico del “118” e non era quindi più necessario un ulteriore parere dell’imputata la quale, peraltro, si era resa disponibile ad occuparsi del cadavere già il mattino successivo in obitorio. Il medico non avrebbe ravvisato la necessità, di recarsi in loco, a quell’ora, anche per ragioni di sicurezza.
Valter Caneparo

Articolo di: venerdì, 06 ottobre 2017, 10:32 m.
YOUKATA'

Travolge un giovane con l'auto, poi scappa

Travolge un giovane con l'auto, poi scappa

Ha travolto un giovane con l'auto, poi, invece di fermarsi e prestargli soccorso, ha proseguito il senso di marcia e si è allontanato. E' stato rintracciato l'automobilista pirata che, venerdì mattina, si è reso responsabile dei reati di fuga e omissione di soccorso. Le condizioni del giovane investito non sono gravi: ha riportato la slogatura di un polso. E' successo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Misure antismog, giro di vite anche a Biella

Misure antismog, giro di vite anche a Biella

E’ arrivato il primo pacchetto di misure antismog a firma giunta regionale del Piemonte, dopo l’accordo sottoscritto il 9 giugno scorso con Emilia Romagna, Lombardia, Veneto e Ministero dell’Ambiente. La misura più rilevante è l’adozione del “semaforo”, comune a tutte le aree interessate, per l’individuazione e la gestione del perdurante(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

#CastagnoPiemonte, al via il progetto per il rilancio del settore

#CastagnoPiemonte, al via il progetto per il rilancio del settore

La Fiera del Marrone di Cuneo ha rilanciato il ruolo della filiera del castagno, grazie al lavoro che in particolare sta svolgendo il Centro regionale di Castanicoltura, voluto dalla Regione Piemonte, nel quale converge l'impegno di Ipla, Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell'Università di Torino, Uncem, Unioni montane di Comuni, Associazione Città del Castagno,(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Calcio Eccellenza, La Biellese tracolla: addio Coppa

Calcio Eccellenza, La Biellese tracolla: addio Coppa

Si complica il viaggio della Biellese in Coppa Italia. La Pro Dronero si dimostra più convinta di voler passare il turno e inguaia i bianconeri espugnando il Pozzo con un pirotecnico 4 a 2. Avvio di partita equilibrato, primo brivido per i tifosi bianconeri al quarto d’ora quando Isoardi spreca da due passi una ghiotta occasione. Pronta risposta della Biellese cinque minuti(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top