Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì e giovedì

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
Articolo di: giovedì, 20 aprile 2017, 10:44 m.

Tracciolino e Baraggia a fuoco

A Quaregna un albero trancia i cavi dell’alta tensione

E’ divampato in pochi istanti e si è propagato ancor più rapidamente l’incendio che ieri ha invaso il Tracciolino. A causa del forte vento la direzione delle fiamme continuava a mutare e il rogo si è avvicinato inesorabilmente a tre cascine. Nel pomeriggio il fuoco è divampato anche in Baraggia, nella zona tra Mottalciata e Villanova Biellese. Per fortuna in entrambi i casi nessuno è rimasto ustionato né intossicato. 
In montagna l’allarme è scattato di mattina. Al Tracciolino, tra la Muanda e località Ronchetta, sono arrivati i Vigili del Fuoco i volontari dell’Aib, il Corpo anti incendi boschivi. Una trentina gli operatori del soccorso che hanno lavorato dalla mattina fino a pomeriggio inoltrato. L’incendio ha interessato un’area di circa tre ettari di bosco, sottobosco e pascolo. Anche da Biella si è vista la colonna di fumo bianco salire verso il cielo. 
In Baraggia l’allarme è scattato poco dopo le 16.30. Una ventina i volontari, tra Aib e pompieri, che sono stati impegnati nello spegnimento delle fiamme che, a causa delle raffiche di vento, si sono propagare a sterpaglie e sottobosco interessando, in pochi istanti, oltre un ettaro di terreno. Meno esteso il rogo divampato a Soprana, in frazione Baltigati, dove hanno preso fuoco sterpaglie e sottobosco e l’incendio che si è sviluppato a Coggiola, lato strada, dove sono bruciate altre sterpaglie.
Il giorno prima, martedì, Vigili del fuoco e volontari del Corpo antincendi boschivi sono intervenuti anche a Curino, a pochi passi dalla diga Asei, dove è bruciato un chilometro circa di arbusti e sterpaglie.
Sempre martedì carabinieri e Vigili del fuoco sono dovuti intervenire, insieme ai tecnici dell’Enel, in via Avogadro, a Quaregna, dove, a causa del forte vento, un albero di alto fusto è caduto sui cavi dell’alta tensione. I cavi della linea elettrica si sono appoggiati sulla strada, rappresentando un vero pericolo per passanti e automobilisti. 
Danni importanti, martedì pomeriggio, a Ponderano e Cerrione, dove le forti raffiche di vento hanno scoperchiato un’abitazione di via Blana a Ponderano e un capannone di Cerrione, in via Monte Bianco. 
Sono circa una decina gli alberi caduti sulle strade, nei comuni di Lessona, Mongrando e Casapinta. In tutti i casi sono intervenuti i Vigili del fuoco per portare la situazione alla normalità.
Secondo le previsioni di Arpa Piemonte, l’agenzia regionale per la protezione ambientale, il vento, da oggi,  dovrebbe calare e le temperature  alzarsi di qualche grado. Per oggi sono previsti cielo sereno e precipitazioni assenti. I venti saranno moderati da nord ovest a tutte le quote. La temperatura minima sarà di 6 gradi centigradi e la massima di 15. Domani, venerdì, il cielo sarà ancora sereno e le precipitazioni assenti. Lo zero termico sarà in aumento fino a 2500 metri in serata. I  venti saranno deboli o localmente moderati da nord e nord est. Temperatura minima prevista di 6 gradi centigradi, massima di 17 gradi. Sabato, 22 aprile, il cielo sarà cielo soleggiato e le precipitazioni ancora assenti. Lo zero termico sarà in ulteriore aumento, i venti saranno moderati sulle Alpi e deboli in pianura.

Shama Ciocchetti

Articolo di: giovedì, 20 aprile 2017, 10:44 m.

Processato due volte per lo stesso reato

Processato due volte per lo stesso reato

Il reato di cui si era macchiato era senz’altro tra i più disonorevoli nell’immaginario collettivo, quello di atti persecutori, meglio noto come stalking. Non poteva però essere processato due volte per lo stesso reato. Il giudice, Paola Rava, ha alla fine accolto la tesi del difensore, avvocato Andrea Conz, e ha disposto nei confronti dell’imputato il non(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Giovedì 1° marzo  prenderà il via il 26° corso di Fotografia organizzato dal Fotoclub Biella e certificato FIAF, che si articolerà in 7 lezioni teoriche, 4 workshops e 2 due serate dedicate alla visualizzazione delle immagini acquisite.  Il corso proposto dal Fotoclub risulta sia un ottimo punto di partenza per affacciarsi sul mondo della fotografia(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

VIGLIANO BIELLESE -  Sono iniziati i lavori per sistemare l’area lungo la via Milano dove il Comune ha deciso di togliere i pini marittimi, scatenando  la reazione di Legambiente  che ha assegnato al Comune il “Premio Attila”.  Radici invadenti. Gli alberi, nel tempo, con le loro radici avevano alterato notevolmente il sedime stradale, sollevandolo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top