Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 26 settembre 2017
Articolo di: venerdì, 21 aprile 2017, 12:35 p.

Vitello denutrito, ucciso

Ora il proprietario, un uomo di 56 anni, rischia la denuncia

Quel vitello ammalato non gli serviva più, così lo ha abbandonato in una stalla e lo ha lasciato morire. E’ successo a Pralungo. I residenti della zona hanno chiamato i carabinieri. Il vitellino, ormai in fin di vita, è stato abbattuto. Il proprietario, un allevatore di 56 anni residente in paese, verrà probabilmente denunciato. Rischia l’accusa di maltrattamento di animali, reato punibile con la reclusione da tre a diciotto mesi o con la multa da 5mila a 30mila euro. «Casi del genere - spiega Luca Sala (nella foto), direttore del servizio di sanità pubblica veterinaria e del dipartimento di prevenzione dell’Asl Bi - fortunatamente sono  rari».A portare alla luce quell’orribile episodio  sono stati i carabinieri, allertati da un residente della zona. Quando i militari hanno raggiunto la cascina indicata, in regione Bose, e hanno visto quel vitellino, hanno faticato a credere ai propri occhi: era molto sofferente, in condizioni igieniche e di salute disperate. Stava morendo. E’ stato fatto intervenire il veterinario Asl reperibile che, dopo aver visitato l’animale ha  ordinato venisse ucciso. Le condizioni del vitello erano gravissime, tenerlo in vita significava solo esporlo a una sofferenza atroce. «Non posso entrare nel merito di quanto accaduto - spiega dall’Asl Bi Luca Sala - si paventano per il proprietario del vitello uno o più reati. Oggi (mercoledì per chi legge) l’animale verrà inviato all’istituto zooprofilattico sperimentale di Torino per accertare i motivi per i quali era in condizioni tanto debilitate».Casi simili sono, per fortuna, molto rari: «Per un allevatore gli animali sono fonte di reddito. La loro morte è un danno molto grave. Proprio poiché rappresentano un capitale, è nel loro interesse far sì che le bestie siano in buone condizioni di salute e di produttività. Il servizio veterinario Asl effettua periodici controlli, per verificare che gli animali vengano tenuti in buone condizioni di salute».Sh.C.

Articolo di: venerdì, 21 aprile 2017, 12:35 p.
YOUKATA'

Incendio sul monte Cucco

Incendio sul monte Cucco

Una squadra del Corpo Antincendi boschivi sta intervenendo, con quattro volontari, sul monte Cucco nel comune di Biella, per un incendio di sterpaglie. "L'intervento - fanno sapere gli uomini del Corpo Aib - è particolarmente difficoltoso a causa della presenza di rocce".

continua »

Altre notizie di questa categoria »

A Biella una settimana di eventi contro le barriere architettoniche

A Biella una settimana di eventi contro le barriere architettoniche

BIELLA - Iniziano oggi gli eventi organizzati in città in occasione della giornata nazionale per l'abbattimento delle barriere architettoniche, che ricorre domenica 1 ottobre. Le iniziative sono frutto della collaborazione tra assessorati all'istruzione e cultura, edilizia pubblica e parchi e giardini, Ufficio scolastico provinciale e Commissione Barriere. Lo slogan della giornata(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

E la Pedemontina va: Chiamparino conferma 120 milioni

E la Pedemontina va: Chiamparino conferma 120 milioni

L’annuncio è arrivato durante la cena di autofinanziamento del Partito Democratico di venerdì scorso (nella foto), direttamente dal Governatore del Piemonte, Sergio Chiamparino. I soldi per la parte regionale (120 milioni di euro) della Pedemontina, il collegamento da Masserano a Ghemme, ci sono e verranno presto stanziati. Così il Biellese avrà il suo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Una Biellese che può correre in testa

Una Biellese che può correre in testa

BIELLA - E’ della Biellese il primo big match di Eccellenza: i bianconeri hanno battuto il Verbania con un secco 3 a 0 (gol al 16' di Scavetta, al 37' e 48' Latta), maturato tutto nel secondo tempo, e si sono messi sulle tracce della capolista Arona che tira il gruppo con un solo punto di vantaggio. L’onore delle armi va comunque dato alla squadra ospite, di gran lunga la(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top