Eco di Biella

Eco di Biella

Eco di Biella - L'Informazione è Indipendente!
Fondato nel 1947 / In edicola il lunedì e giovedì

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
Articolo di: mercoledì, 13 settembre 2017, 10:13 m.

Terremoto, raccolti 355 chili di cibo

L’iniziativa targata dall’associazione “Umbria Friends”

Recentemente, da Biella è partito un team di amici sotto il nome di “Umbria Friends”, un gruppo spontaneo di persone piemontesi che vogliono portare aiuti concreti e sostegno alle zone terremotate dell’Umbria con interesse particolare a Norcia e Cascia. Tale sodalizio si è creato e consolidato nel corso dei mesi trascorsi dalla scossa di ottobre 2016 ad oggi grazie a biellesi, vercellesi, torinesi, astigiani e del Vco, che a vario titolo sono scesi in Val Nerina come soccorritori, assistenza alla popolazione e poi per trasportare aiuti umanitari raccolti ambito regionale. Proprio per questo ultimo sodalizio, una decina di persone sono scese invitate per un gradito evento, il battesimo di un bimbo che la compagine sente in cuore come un nipotino. I genitori di Emiliano, Raissa e Raffaele di Cascia, sono i referenti autoctoni per il recapito e distribuzione degli aiuti raccolti e trasportati con mezzi privati o messi a disposizione da ditte di autonoleggio vicine alle varie iniziative messe in essere, come la società Savoi srl di Gifflenga che ha patrocinato il viaggio con i mezzi necessari al trasporto di persone e cose. In loco, il lavoro di Raffaele e Raissa è fondamentale, in quanto conoscendo personalmente le famiglie del luogo, sono in grado di indicare e consegnare gli aiuti in modo mirato per un concreto sostegno alle famiglie che realmente necessitano. I piemontesi sono stati ospitati da Pasquale Di Curzio e Fabrizia Felici, presidente e vice presidente dell’associazione “Tutti i colori del mondo” di Norcia. Giunta in Umbria, la compagine ha consegnato gli aiuti trasportati e visitato le località di Nottoria per la celeberrima quercia secolare e San Pellegrino con visita alle casette prefabbricate. Il gruppo è poi salito a Castelluccio percorrendo la strada che mostra ancora i segni profondi subiti dal dissesto sismico. Percorrendo tale strada, si arriva al punto dove si scollina senza vedere nulla di anormale se non uno stupendo panorama, ma ecco un segno premonitore, il rifugio Perugia che si presenta nell’esterno della curva con ben visibile la sua parete frontale completamente mancante, pare quasi asportata da un grosso morso.  Il gruppo ha un compito, cercare una signora e portarle i saluti di un amico che ben conosce la realtà locale. Dopo alcune indicazioni, eccoli a bussare ad un camper, appare una signora anziana, con il volto segnato dalla fatica del duro lavoro pastorizio, è lei, la signora Sandra che cercavano. Da ottobre, ha perso casa e caseificio, ostinata a rimanere eccola in un camper datato ma accogliente. Parla della sua storia a seguito del terremoto appunto non ha più nulla. Nonostante tutto, Sandra è la, non vuole lasciare la sua casa e la sua vita. Unici autorizzati alla fissa permanenza sono i militari a presidio costante per la tutela e salvaguardia del poco che è rimasto. Da non perdere la visita al Sibillini Ranch situato nel mezzo della piana, dove si può conoscere il precitato Daniele. E poi ecco l’evento tanto atteso, il battesimo di Emiliano ed il tradizionale taglio del prosciutto. Raggiunta Cascia, frazione Ocosce, un grande numero di residenti si è radunato per il battesimo. Una parentesi che riporta alla normalità queste persone.

Con la consolidata e fattiva collaborazione dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, sezione di Valle Mosso, sabato scorso è stata effettuata all’Arcaplanet di Biella, una raccolta di aiuti destinati agli animali presenti nella zona terremotata umbra, per i quali sono stati donati ben 355 chilogrammi di alimenti.  Invece sabato prossimo l’Anc effettuerà la raccolta di beni alimentari e igienici in  alcuni supermercati biellesi, tra i quali Eurospin di Cossato. Quanto raccolto, verrà portato a Cascia dai militari dell’Arma in congedo e da alcuni appartenenti al gruppo Umbria Friends. Per informazioni è possibile contattare Renato Garbaccio al 335.6636541 oppure Andrea Lampo al 331.3787123.

Articolo di: mercoledì, 13 settembre 2017, 10:13 m.

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Fotoclub: in arrivo il corso da sette lezioni

Giovedì 1° marzo  prenderà il via il 26° corso di Fotografia organizzato dal Fotoclub Biella e certificato FIAF, che si articolerà in 7 lezioni teoriche, 4 workshops e 2 due serate dedicate alla visualizzazione delle immagini acquisite.  Il corso proposto dal Fotoclub risulta sia un ottimo punto di partenza per affacciarsi sul mondo della fotografia(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

Dopo il premio Attila, lavori al via a Vigliano

VIGLIANO BIELLESE -  Sono iniziati i lavori per sistemare l’area lungo la via Milano dove il Comune ha deciso di togliere i pini marittimi, scatenando  la reazione di Legambiente  che ha assegnato al Comune il “Premio Attila”.  Radici invadenti. Gli alberi, nel tempo, con le loro radici avevano alterato notevolmente il sedime stradale, sollevandolo(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

Processato due volte per lo stesso reato

Processato due volte per lo stesso reato

Il reato di cui si era macchiato era senz’altro tra i più disonorevoli nell’immaginario collettivo, quello di atti persecutori, meglio noto come stalking. Non poteva però essere processato due volte per lo stesso reato. Il giudice, Paola Rava, ha alla fine accolto la tesi del difensore, avvocato Andrea Conz, e ha disposto nei confronti dell’imputato il non(...)

continua »

Altre notizie di questa categoria »

 
 
^ Top